domenica 24 febbraio 2008

Arrivederci papà

Per ogni tuo sorriso donato a chi lo sapeva apprezzare
per ogni tuo istante vissuto intensamente
libero, ma nello stesso tempo, attaccato a tutto ciò che ti era caro
ribelle e combattivo a volte, oppure dolce e generoso in altre
abbiamo sempre condiviso con te gioie e dolori
ancora non riusciamo a credere che tu non sia più con noi
quello di cui siamo certi è che, ovunque saremo, ci sarai anche tu
nei nostri cuori.
Ciao papà...

2 commenti:

silvy ha detto...

..ho frugato nei miei ricordi di bambina...non parlavo molto con lui,ma era sempre sorridente,mi faceva l'occhiolino,allegro una persona positiva: gli sono sempre piaciuti i bambini. non ricordo di averlo visto pensieroso,cupo,anche se diceva che qualcuno gli aveva fatto perdere la pazienza:passa tutto,un sorriso e via che andava.
Non sono mancati i matrimoni,le feste con la zia suora e i funerali...già tanti funerali, magari un pò in disparte ma sempre presente,perchè lui non voleva essere invadente ma era lì e sapevo benissimo quello che provavo e me lo diceva non con le parole, ma con gli occhi...
arrivedeci zio Piero

Anonimo ha detto...

ciao Cinzia e Zac, non riuscendo a venire di persona, utilizzo la pagine Web per porgervi le mie più sincere condoglianze. Le notizie sulla sua salute le ricevevo dai nostri cugini in comune e mai più pensavo che questo giorno sarebbe arrivato.. Povero zio Paolino, capostipite di una immensa tribù, che sta perdendo a poco poco i suoi fratelli e le sua sorella. In questo momento le parole non servono a lenire quel senso di vuoto e freddo che ci assale quando una persona cara ci lascia, solo la preghiera e la misericordia di Dio ci può aiutare.
Un bacione forte a Giulio, Vhiara Gianfrancoi e Benedetta