domenica 12 ottobre 2008

Matrimonio


Voi siete nati insieme, e insieme starete per sempre.
Voi sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.
Sì, insieme anche nella tacita memoria di Dio.
Ma vi siano spazi nella vostra unione,
e fate che i celesti venti danzino tra voi.

Amatevi reciprocamente, ma non fate dell'amore un laccio:
Lasciate piuttosto che vi sia un mare in moto tra le sponde delle vostre anime.
Riempa ognuno la coppa dell'altro, ma non bevete da una coppa sola.
Scambiatevi il pane, ma non mangiate dalla stessa pagnotta.
Cantate e danzate e siate gioiosi insieme, ma che ognuno di voi resti solo,
così come le corde di un liuto son sole benchè vibrino della stessa musica.

Datevi il cuore, ma l'uno non sia in custodia dell'altro.
Poichè solo la mano della Vita può contenere entrambi i cuori.
E restate uniti, benchè non troppo vicini insieme,
poiché le colonne del tempio restano tra loro distanti,
e la quercia e il cipresso non crescono l'una all'ombra dell'altro.

Kahlil Gibran

2 commenti:

Anonimo ha detto...

buon anniversario, ricordatevi ogni anno di questo giorno. Il cammino del matrimonio dei miei genitori durò solo 10 anni, eppure il 1 agosto di ogni anno loro ricordavano questo giorno, addirittura il decimo anniversario fecero celebrare la Santa Messa in chiesa parrocchiale dove entrambo rinnovarono la promessa di matrimonio. Ciao Giulio

Chiara ha detto...

oh carissimi, è da tanto che non scrivo ma leggo e vi seguo con la preghiera. posso farvi auguri speciali e "musicali" vista anche la giornata di ieri?
un abbraccio grande a tutti e tre